La Syncope Unit ed il Centro Aritmie Cardiache vogliono essere un riferimento per la diagnosi e la presa in carico dei pazienti con svenimenti, cadute improvvise ed aritmie cardiache.

La sincope è un disturbo molto frequente che può colpire soggetti giovani e anziani, sani e malati. Una persona su due sperimenta uno svenimento almeno una volta nell’arco della vita.  La causa che determina lo svenimento (detto anche sincope) può essere un riflesso neurovegetativo, un calo di pressione arteriosa, una aritmia o una cardiopatia

Chi ha avuto uno svenimento o una caduta, ha elevate probabilità di avere una o più recidiva, anche se a distanza di tempo variabile. Le recidive, oltre a compromettere la qualità di vita del paziente, sono associate ad un elevato rischio di traumi secondari, specie nelle persone anziane. I più frequenti e gravi sono le fratture e la emorragia intracranica, spesso
causa di invalidità permanente. Nel cardiopatico, infine, lo svenimento può rappresentare il sintomo premonitore di un evento fatale, quale la morte improvvisa.

Si pone pertanto la necessità di individuare la causa responsabile degli svenimenti e delle cadute al fine di iniziare una terapia specifica efficace. In contesti di pratica clinica non standardizzata, il tasso di svenimento e cadute inspiegate è del 40%-50% il che evidenzia l’importanza di adottare protocolli diagnostici e algoritmi standardizzati nell’approccio del medico ai pazienti con svenimenti.

Le Aritmie Cardiache sono responsabili di palpitazioni, affanno, vertigini e sincope. Talora sono asintomatiche. Possono essere benigne oppure essere indicative di grave cardiopatia minacciosa per la vita. Devono sempre essere indagate per giungere ad una diagnosi precisa. La diagnosi è il prerequisito per stabilire la gravità ed instaurare la terapia specifica.

 

La soluzione che offre la Casa di Cura San Rossore è riassumibile nel concetto di “presa in carico del paziente”.

Un équipe multidisciplinare, medici esperti in svenimenti, cadute inspiegate ed aritmie cardiache, si prenderanno cura del paziente e lo seguiranno dall’inizio della prima visita lungo tutto il percorso diagnostico eseguendo tutti i test che saranno necessari fino a formulare una diagnosi del meccanismo responsabile, prescriveranno la terapia più efficace e ne verificheranno l’efficacia nel tempo.

Il Prof. Michele Brignole insieme alla sua équipe sottoporranno i pazienti ad un inquadramento iniziale, seguiranno se necessarie le valutazioni diagnostiche strumentali di cui la Casa di Cura dispone:

– Tilt test
– Massaggio del seno carotideo
– Test di funzione neurovegetativa
– Holter Pressorio
– Holter ECG
– Loop recorder impiantabile
– Ecocardiogramma
– Test da sforzo

Per una corretta diagnosi è importante che ci sia un centro specializzato che abbia tutti gli strumenti e le figure specialistiche necessarie per una presa in carico globale del paziente.

Per maggiori informazioni scrivete a segreteria@sanrossorecura.it

Specialisti di Riferimento