L’urologia è definita “Ramo della medicina che si occupa dello studio e del trattamento delle malattie dell’apparato urinario“.

I trattamenti che possono essere effettuati presso la Casa di Cura Privata San Rossore sono i seguenti:

Prestazioni ambulatoriali

  • visita urologica
  • esame urodinamico (clicca per maggior info)
  • ecografia apparato urinario
  • ecografia transretale
  • ecoccolordoppler scrotale
  • ecoccolordoppler penieno basale e penieno dinamico
  • studio con rigiscan
  • ricovero in day hospital per effettuare un ceck up urologico

Interventi chirurgici urologici

  • vaporizzazione Laser per Ipertrofia prostatica benigna (clicca per vedere il video di spiegazione)
  • prostatectomia radicale
  • tumorectomia e nefrectomia
  • uretero renoscopia ed ureterolitotrissia (URS ULT)
  • cistectomia radicale
  • ricostruzione vescicale
  • TURB
  • correzione ipospadia ed epispadia
  • impianto di protesi peniene
  • chirurgia peniena ricostruttiva
  • impianto protesi testicolari
  • chirurgia per tumori testicolari
  • chirurgia per tumori penieni
  • varicocele con tecnica microchirurgica o scleroembolizzazione
  • circoncisione e frenuloplastica

Chirurgia Urologica

La Chirurgia Urologica in generale si occupa della chirurgia tradizionale, dell’endoscopia urologica e in parte della chirurgia dei genitali. Oltre alla Chirurgia Urologica tradizionale e all’endoscopia in Casa di Cura San Rossore sono state perfezionate le tecniche di chirurgia ricostruttiva urogenitale. La chirurgia ricostruttiva urogenitale è infatti una branca superspecialistica che sta prendendo campo sempre più insistentemente nel panorama chirurgico internazionale.

Le patologie che richiedono l’intervento del chirurgo urogenitale sono svariate. Tra le tante:

  • La patologia neoplastica dei genitali, in cui fino ad oggi ci si avvaleva della chirurgia demolitiva.
  • Il tumore del pene, per il quale fino a poco tempo fa si ricorreva all’amputazione dell’organo, con le ovvie conseguenze funzionali e psicologiche, specie in soggetti giovani. Grazie a tecniche di chirurgia ricostruttiva urogenitale e plastica è ora possibile ricostruire la porzione amputata con ottimi risultati estetici e funzionali. Grazie, poi, alla chirurgia della disfunzione erettile, è possibile impiantare protesi tricomponenti idrauliche, con ripresa dell’attività sessuale.
  • La malattia di La Peyronie o induratio penis plastica.
  • La traumatologia dei genitali.
  • Le patologie congenite dei genitali maschili come il pene curvo congenito o l’ipospadia
  • L’incontinenza maschile. Alcuni pazienti sottoposti a prostatectomia radicale per tumore della prostata sono affetti da incontinenza urinaria: attualmente esistono tecniche chirurgiche perineali che permettono, con l’applicazione di dispositivi di sospensione uretrale, il ripristino della continenza.
  • L’incontinenza urinaria femminile, per la quale esistono tecniche mini invasive transvaginali che permettono il ripristino della continenza.
  • Il prolasso vescicale femminile, per il quale esistono tecniche chirurgiche vaginali che tramite l’applicazione di reti di prolene ricostituiscono l’integrità estetica e funzionale femminile.
  • La patologia traumatica del bacino o le infezioni uretrali, che possono essere poi responsabili di stenosi più o meno complesse di porzioni più o meno estese dell’uretra sia anteriore che posteriore. Con la chirurgia dell’uretra grazie a tecniche di chirurgia ricostruttiva con l’impiego di innesti di mucosa buccale o di cute vengono ricostruite stenosi urerali.

Specialisti di Riferimento

Articoli Correlati