Presso la Casa di Cura San Rossore potrete trovare i seguenti servizi:

  • Ambulatorio di Oftalmologia con
    • OCT (tomografo retinico) per la diagnosi di malattie maculari
    • Angiografo per la diagnosi di patologie retiniche
    • Campo visivo per studiare danni da glaucoma e problemi neurologici
    • Mappa corneale per la topografia della cornea
    • Laser YAG e Argon per patologie retiniche ed opacità secondarie della capsula dopo intervento di cataratta
  • Centro Laser di ultima generazione per la correzione di vizi refrattivi, delle patologie corneali e del cheratocono
  • Oculistica pediatrica

La sala operatoria tra le apparecchiature di Oftalmologia dispone di un Vitrectomo ad alta velocità per la chirurgia mininvasiva della retina e un Facoemulsificatore di ultima generazione per l’asportazione della cataratta, mediante ultrasuoni o vibrazioni. Il team del Prof. Stanislao Rizzo effettua inoltre interventi di Protesi Retinica su pazienti affetti da retinite pigmentosa.

Centro Oculistico di Chirurgia Laser: un centro interamente dedicato alla cura dei tuoi occhi

Il Centro Oculistico di Chirurgia Laser è il primo in Italia a poter disporre di tutte le più avanzate tecnologie attualmente in commercio. È infatti dotato di una strumentazione all’avanguardia che consente di trattare tutti i possibili difetti visivi.

Per info scrivere a chirurgiarefrattiva@sanrossorecura.it o chiamare la segreteria al 050 586424

Prestazioni e Terapie

Chirurgia Refrattiva

  • LASER A ECCIMERI di nuovissima generazione, per la cura delle situazioni refrattive. Questo innovativo laser rappresenta il massimo livello di tecnologia attualmente esistente sul mercato. Grazie al profilo ipermetrofico tronco, elaborato dal Prof. Paolo Vinciguerra, il Laser a eccimeri è in grado di creare zone ottiche massimali che evitano gli aloni notturni, complicanza tipica e fastidiosa dei precedenti trattamenti refrattivi.

  • LASER A FEMTOSECONDI(clicca sul nome per visualizzare il video introduttivo), per la creazione di flap super sottili di 90 micron, consente di eseguire una Femto Lasik con il massimo risparmio di tessuto corneale. Si tratta della tecnica ad oggi più avanzata per la correzione di ogni tipo di difetto visivo ed è la metodica scelta dalla NASA e dai corpi militari US, per la sicurezza ed i risultati che garantisce. Il trattamento consiste nella creazione, mediante femto laser, di una sottilissima lamella di cornea (flap), la quale viene sollevata per effettuare con il laser ad eccimeri il trattamento del difetto visivo negli strati più profondi della cornea stessa. Terminato il trattamento, il flap è riposizionato nella sede iniziale, dove aderisce naturalmente in qualche secondo per capillarità, come se fosse una lente a contatto naturale. L’utilizzo di questo macchinario consente inoltre l’esecuzione di altre tipologie di intervento sulla cornea, come il Trapianto corneale, l’impianto di Anelli intracorneali e la creazione di Tasche intracorneali per l’impianto di micro-lenti correttive della Presbiopia.

  • FEMTO LASIK ZEISS VISUMAX(clicca sul nome per visualizzare il video introduttivo), per l’esecuzione dell’innovativo intervento Smile, ovvero il trattamento dei vizi della Miopia e dell’Astigmatismo, attraverso un micro-taglio e l’estrazione di un lenticolo corneale. Questa tipologia d’intervento, che ci consente di correggere il difetto senza indebolire la cornea e senza doverne tagliare i nervi, è riservata agli sportivi, alle miopie elevate e a chi soffre di occhio secco.

Trattamento delle Patologie corneali e del Cheratocono

    • CROSSLINKING ACCELERATO permette di trattare il Cheratocono e di rinforzare la cornea durante un trattamento di Femto Lasik, laddove lo si reputi necessario (es. cornee sottili).

Trattamento della Cataratta

    • FEMTO CATARACT (clicca sul nome per visualizzare il video introduttivo in inglese), per il trattamento delle cataratte, effettuato in sala operatoria. Il Femto Cataract permette di frantumare il cristallino a occhio chiuso, garantendo la massima precisione e sicurezza per il paziente, e consente di risparmiare nella maniera più assoluta la cornea da sofferenza ultra-sonica, cosa che invece accade nel tradizionale intervento di cataratta. A seguito di questo trattamento, è così possibile effettuare in un secondo momento l’impianto di lenti multifocali per la correzione di vizi refrattivi, sia da vicino che da lontano, nella più assoluta sicurezza.

 

Oftalmologia Pediatrica

Prestazioni disponibili per oculistica pediatrica:

  1. Esame della regione orbitaria
  2. Esame dei mezzi diottrici
  3. Esame dei riflessi
  4. Valutazione della funzione visiva ed eventuale misurazione dell’acuità
  5. Valutazione dell’allineamento degli assi visivi ed esame della motilità oculare estrinseca
  6. Valutazione dei vizi di refrazione
  7. Esame del fondo oculare
  8. Ecografia oculare
  9. Ecografia delle vie lacrimali
  10. Autorefrattometria
  11. Tonometria transpalpebrare ( screening glaucoma congenito/infantile)

La Visita del Bambino

Dal punto di vista pratico sarà utile effettuare una prima visita nei primissimi mesi di vita, per escludere la presenza di difetti che ostacolino il normale sviluppo, tenendo conto, sempre, nell’analisi delle risposte del bambino, delle immaturità fisiologiche dovute all’età.

Nel caso in cui tale controllo non evidenziasse alcun segno di patologia, si potrà procedere ad un secondo controllo intorno al 3° anno e poi intorno al 5°, questo per prevenire eventuali ambliopie dovute a fattori che nell’esame neonatale potrebbero ancora non essersi presentati.

Per esaminare il bambino occorre una corretta strategia nel programmare le varie fasi della visita, posticipando quelle prove diagnostiche che incrinano il rapporto con il piccolo paziente (poiché richiedono ad esempio l’applicazione di colliri)e quelle che per la diagnosi risultano solo secondarie o accessorie.

È forse superfluo sottolineare, quindi, che l’ordine degli accertamenti da noi suggerito sarà poi utilmente adattato dallo specialista ai singoli casi.

Le Fasi della Visita

La visita oculistica del bambino prevede i seguenti momenti:
  1. Anamnesi familiare, materna e personale
  2. Ispezione del volto e della regione orbitaria
  3. Esame dei mezzi diottrici
  4. Esame dei riflessi
  5. Valutazione della funzione visiva ed eventuale misurazione dell’acuità
  6. Valutazione dell’allineamento degli assi visivi ed esame della motilità oculare estrinseca
  7. Valutazione dei vizi di refrazione
  8. Esame del fondo oculare
  9. Ecografia oculare
  10. Ecografia delle vie lacrimali
  11. Autorefrattometria
  12. Tonometria transpalpebrare ( screening glaucoma congenito/infantile)

Articoli Correlati